Omeopatia e fitoterapia per favorire la fertilità

agosto 26, 2015

Omeopatia e fitoterapia per favorire la fertilità

La trattazione dei rimedi per l’infertlità sarebbe molto lunga ed articolata, ci limitiamo a ricordare “follicolinum”, che spinge l’ovulazione e la migliora in qualità della cellula uovo, “ovarinum” che può essere utile nel sostenere l’importante lavoro che l’ovaio deve fare per produrre una gravidanza, lo Yam  che si comporta come un progesterone naturale. Noto come Igname selvatico, Dioscorea villosa, o  Wild Yam, era conosciuto già ai tempi dei Maya e degli Aztechi come pianta medicinale dall’azione analgesica, soprattutto per i dolori ovulatori, mestruali e del parto. La Dioscorea villosa contiene un fitocomplesso ricco di diosgenina, una saponina steroidea che si comporta come precursore del progesterone umano. Il modo più efficace per somministrarlo è tramite assorbimento cutaneo, che è del 40-70% più efficace dell’uso per via orale, questo perché il fegato rimuove un’alta percentuale di ormoni ingeriti, inviandoli al tratto intestinale dove sono convertiti in forme solubili in acqua che si legano con altre sostanze per essere poi espulse.

Ancora secondo i casi può essere utile lachesis, natrum muriaticum, lycopodium, pulsatilla, dopamine, serotoninum, prolactinum, luteinum ecc. ovviamente somministrate sotto rigoroso controllo medico

Nella medicina antroposofica può essere utile l’utilizzo di Endometrium compositum, di Ovaria/Argentum e di Berberis Urtica, nonché di organoterapici specifici come endometrium ed ovaria.

Un altro utilissimo aiuto può venire anche dai funghi medicinali di estrazione biologica che hanno azione adattogena, di riequilibrio neuro-endocrino e energizzante sull’ovaio stanco.

Per quel che riguarda l’infertilità maschile esistono autorevoli studi che mostrano come l’assunzione della radice essiccata di Maca migliorino la genesi degli spermatozoi. Gli effetti sono veloci e si apprezzano già dopo 72 ore dalla prima somministrazione. Nella radice di Maca si trova  un elevato contenuto di fruttosio che già naturalmente si trova in alta concentrazione nel liquido seminale, dove costituisce la fonte energetica che sostiene il movimento degli spermatozoi.

Centro italiano per lo studio e il trattamento dell’infertilità femminile con metodi naturali.