L’effetto protettivo dei mirtilli sulla memoria

marzo 20, 2016

L’effetto protettivo dei mirtilli sulla memoria

Una nuova ricerca, effettuata dall’Academic Health center dell’Università di Cincinnati, in Ohio, asserisce che l’assunzione di mirtilli può migliorare le capacità cognitive e la memoria negli anziani con decadimento cognitivo lieve (MCI).

In ambito scientifico vi è una grande letteratura circa gli effetti molecolari, cellulari e sugli animali dell’effetto positivo dei mirtilli sullo stato cognitivo, ma pochi studi diretti sugli uomini.

Questo studio ha coinvolto 47 adulti di età compresa tra i 68 anni e anziani con MCI a cui sono stati assegnati in modo casuale un consumo di polvere liofilizzata di mirtilli equivalente a una tazza di mirtilli o di una polvere placebo, una volta al giorno per 16 settimane. I ricercatori hanno effettuato test cognitivi pre e post intervento su tutti i partecipanti e l’imaging cerebrale in un sottoinsieme.

Il risultato è che c’è stato un miglioramento nelle prestazioni cognitive e la funzione del cervello in coloro che hanno avuto la polvere di mirtillo rispetto a quelli che hanno preso il placebo.

Si è anche riscontrato che i soggetti mirtillo-integrati hanno mostrato un aumento di attivazione in alcune regioni dell’emisfero sinistro del cervello, e che non si è verificato con soggetti con placebo in polvere.

Un altro studio ha incluso 94 adulti di età compresa tra 62 e 80 anni che hanno avuto problemi relativi alla memoria soggettiva. Sono stati assegnati in modo casuale a ricevere la polvere di mirtillo, dell’olio di pesce, dell’olio di pesce più la polvere di mirtillo, o placebo per 24 settimane.

Il risultato interessante è che i partecipanti mirtillo-integrato percepivano risultati migliori nella loro vita quotidiana. Avevano un migliore senso di benessere, stavano facendo meno errori di memoria e sono stati meno inefficienti rispetto a quelli che avevano ricevuto la polvere del placebo.

L’effetto benefico dei mirtilli potrebbe essere dovuto alla presenza degli antociani, del gruppo dei flavonoidi.