Rallentare l’invecchiamento stimolando l’allungamento dei telomeri

marzo 8, 2017

Rallentare l’invecchiamento stimolando l’allungamento dei telomeri

L’accorciamento delle regioni finali dei cromosomi, chiamate telomeri determina i processi di invecchiamento, altrettanto alcuni difetti genetici nella manutenzione e riparazione dei telomeri causano insufficienza midollare, cirrosi epatica e fibrosi polmonare, e aumentano la suscettibilità al cancro. 
Su 27 pazienti affetti da queste particolari alterazioni è stato effettuato uno studio prospettico di fase 1-2 con la somministrazione dell’ormone sessuale sintetico Danazolo ( Danatrol ) per via orale alla dose di 800 mg al giorno per un totale di 24 mesi. 

L’obiettivo del trattamento era l’attenuazione dell’accelerata erosione dei telomeri.
Inaspettatamente, quasi tutti i pazienti ( 11 su 12, 92% ) hanno avuto un aumento della lunghezza dei telomeri a 24 mesi rispetto al basale ( aumento medio, 386 bp ); nelle analisi esplorative, aumenti simili sono stati osservati a 6 mesi ( 16 su 21 pazienti; aumento medio, 175 bp ) e a 12 mesi ( 16 su 18 pazienti; aumento medio, 360 bp ).

Risposte ematologiche si sono verificate in 19 su 24 pazienti ( 79% ) valutati a 3 mesi e in 10 su 12 pazienti ( 83% ) valutati a 24 mesi. 

Gli effetti negativi noti del Danazolo, come elevati livelli di enzimi epatici e crampi muscolari di grado 2 o inferiore, si sono verificati, rispettivamente, nel 41% e 33% dei pazienti.

In conclusione, il trattamento con Danazolo ha portato all’allungamento dei telomeri nei pazienti con malattie dei telomeri. ( Xagena2016 )

Townsley DM et al, N Engl J Med 2016; 374: 1922-1931

Med2016 Farma2016