Agopuntura, Fertilità e Fecondazione

Posted by on Aprile 13, 2016

Agopuntura, Fertilità e Fecondazione

In questi ultimi anni sono aumentati gli studi che portano dati a favore dell’agopuntura nel migliorare la fecondità maschile e femminile.

Diversi studi relativamente al trattamento con agopuntura della infertilità maschile hanno dato risultati a volte addirittura sorprendenti sul numero e sulla qualità degli spermatozoi (Siterman et al., 2000, Pei et al., 2005): l’applicazione dell’elettro-agopuntura in quattro punti specifici per dieci sessioni aumenta significativamente la motilità degli spermatozoi. Nelle donne, invece, l’elettro-agopuntura sembra portare a un aumento dei livelli nel sangue dell’antigene HLA-G, associato a una maggiore probabilità di portare una gravidanza a buon fine.

Secondo quanto riporta Healthcare Medicine Institute, al momento ci sarebbe un certo consenso tra gli specialisti dell’agopuntura sui punti associati ai problemi di infertilità e su cui agire prima (SP8, SP10, Liv3, ST29, CV4) e dopo (GV20, K3, SP6, P6, K3) il trasferimento dell’embrione.

i risultati più interessanti derivano dalle ricerche sulle tecniche di fecondazione assistita. Recentemente una rivalutazione critica degli studi condotti con agopuntura per aumentare il successo della fecondazione in vitro è stata pubblicata sul British Medical Journal sotto forma di metanalisi. Dall’analisi di lavori condotti su 1366 donne sono emersi risultati significativi e clinicamete rilevanti per l’agopuntura in tutti gli endpoint studiati. In particolare l’utilizzo di agopuntura in associazione alle tecniche di fecondazione assistita si è dimostrata in grado di aumentare significativamente:

·      l’instaurarsi di una gravidanza,

·      la progressione della gravidanza,

·      la nascita di bambini vivi.

Gli autori concludono che globalmente la complementazione del trasferimento degli embrioni con l’agopuntura migliora significativamente l’outcome della fecondazione in vitro con un odds ratio di 1,6 e con un number needed to treat di 10 (Manheimer et al., 2008). In termini pratici ciò significa che chi si sottopone ad una serie di sedute di agopuntura durante il processo di fecondazione assistita (ed in particolare con una o più sedute nella immediata vicinanza dell’embryo transfer) ha una probabilità il 60% superiore di portare a termine una gravidanza con successo rispetto a chi non lo fa; inoltre il number needed to treat di 10 (un parametro assolutamente lusinghiero per qualsiasi trattamento medico in questo settore) indica che è possibile stimare che ogni 10 donne trattate con agopuntura in associazione alla FIVET, si verifica una nascita che non si sarebbe verificata senza l’agopuntura.