I germogli nella prevenzione dell’invecchiamento

Posted by on Aprile 13, 2015

I germogli nella prevenzione dell’invecchiamento

Ci sono diversi studi sul cibo crudo e vegano principalmente per il trattamento delle malattie degenerative e per ritardare l’aging. Inoltre si è sempre focalizzato l’attenzione sull’uso di frutta e verdura come il miglior anti-aging. La coltivazione in serra è diventato sempre più diffuso, in modo da avere tutto l’anno sulla tavola anche i prodotti fuori stagione . Per cercare di aumentare la produzione, molti agricoltori negli ultimi 50 anni , hanno utilizzato fertilizzanti chimici anziché naturali, adottate sempre le specie più delicate, utilizzati conservanti, per essere in grado di ammassare i prodotti in eccedenza in celle frigorifere, utilizzando i prodotti diversi mesi dopo il loro raccolto. Molte qualità di frutta e di verdura sono scomparse, perché avevano una resa di produzione bassa. Credendo che migliorano la produttività, hanno praticato l’aratura sempre più in profondità, e di conseguenza si è fatto un uso massiccio di erbicidi. La conseguenza di tutto questo è che le sostanze nutritive della frutta e della verdura e le vitamine si sono ridotti di almeno il 30 % rispetto ai prodotti di 40 anni fa . Per porre rimedio a queste carenze, l’industria chimica ha studiato una serie di sostanze chiamate “integratori ” che sono molto di moda. Tornando ai sistemi naturali , oggi la risorsa più efficace e sicura per integrare i nostri cibi con nutrienti è assumere quotidianamente cibi biologici freschi e crudi , quindi ” vivi “.
I cibi ” vivi ” per eccellenza sono i germogli . Oltre alla soia, ci sono oltre quaranta tipi di germogli, tutti nutrienti, alcuni dei quali sono molto gustosi, appetitosi , allegri, colorati e belli ( da presentare in tavola , per la gioia degli occhi e del palato ). Mangiare germogli quotidianamente significa fare un pieno di nutrienti di ogni genere. Il loro contenuto è costituito da : proteine ​​vegetali che sono facilmente biodisponibili, già divisi nei loro elementi di base: gli amminoacidi, le vitamine (indispensabili per l’assorbimento degli amminoacidi ). Ci sono tutti i tipi di vitamine, tra cui la B12 , i sali minerali , gli oligoelementi, la clorofilla, gli enzimi . La qualità e la durata della vita è direttamente proporzionale alla quantità di enzimi disponibili nel nostro corpo . Ecco alcune caratteristiche di alcuni germogli : alfalfa, è raccomandato per gli anziani, i bambini, i convalescenti e gli atleti che devono affrontare sforzi in quanto sono gli unici germogli che contengono tutti gli amminoacidi essenziali e molti non essenziali . Il fieno greco è molto utilizzato dalle persone che hanno una cattiva circolazione del sangue, dagli atleti che vogliono migliorare l’ossigenazione del loro sangue senza utilizzare prodotti sintetici proibiti. Le lenticchie sono ricche in ferro in una forma molto simile e sono estremamente indicate nella dieta delle persone con carenza di questo minerale essenziale. Davvero si può dire che i germogli sono molto ” antiaging “!