Siete ansiosi? Invecchiate prima!

Posted by on Febbraio 16, 2015

Siete ansiosi? Invecchiate prima!

Una nuova ricerca, effettuata dal Dipartimento di Psichiatria e dall’Istituto per la Salute e dall’EMGO Care Research, University Medical Center di Amsterdam, pubblicato sul British Journal of Psychiatry di Febbraio, suggerisce che i disturbi d’ansia possono contribuire a diminuire la lunghezza dei telomeri, che sono noti indicatori d‘invecchiamento. cellulare.
Comunque una terapia specifica e adeguata può contribuire a invertire tale processo.

I telomeri sono dei complessi del DNA specializzati e che ricoprono le estremità dei cromosomi e si accorciano con l’età.

Alcuni studi recenti hanno dimostrato un’associazione tra la depressione e la lunghezza dei telomeri più brevi, ma non è chiaro se esiste una simile associazione per i disturbi d’ansia.

L’analisi ha incluso 1.283 adulti con disturbo d’ansia corrente, 459 con un disturbo d’ansia in remissione, e 582 soggetti di controllo senza un disturbo psichiatrico. L’età media dell’intera coorte era di 41,7 anni, e il 66% erano donne.

I disturbi d’ansia includevano le ansie generalizzate, le fobie sociali, le agorafobie e i disturbi di panico con o senza agorafobia. La lunghezza dei telomeri dei leucociti (LTL) è stata valutata utilizzando la reazione a catena della polimerasi quantitativa e trasformata in coppie di basi (bp).

L’LTL ha mostrato una significativa correlazione negativa con l’età corrispondente ad un tasso medio di accorciamento di 14 bp / anno. Le donne avevano un LTL più degli uomini.

Oltre all’età e al sesso, l’LTL era anche correlato con diversi fattori di stile di vita, tra cui il peso (l’LTL è più breve nei soggetti sottopeso, sovrappeso o obesi), il fumo e lo stato di alcolismo (i fumatori ex e attuali e forti bevitori hanno un LTL più breve), e il numero di malattie somatiche (più malattie, un LTL più breve).

Nel modello corretto integralmente, l’LTL era più breve, in media, del 75 bp in pazienti con disturbo d’ansia ricorrente rispetto ai pazienti di controllo e 68 bp più breve, rispetto al gruppo di remissione.

Le differenze di LTL per sottogruppi di ansia corrispondevano a una stima di 3,5-5 anni (fobia sociale), da 4 a 6 anni (disturbo di panico con agorafobia), e 5,5-8 anni (disturbo d’ansia generalizzata) di invecchiamento accelerato rispetto al controllo psichiatrico di gruppo.

Gli LTL potrebbero essere una conseguenza dei disturbi nei sistemi di stress del corpo, visto che nelle persone con disturbi d’ansia è più accentuato l’ aumento del cortisolo, dello stress ossidativo e delle citochine proinfiammatorie che si associano all’accorciamento dei telomeri.