Spirulina

Posted by on Marzo 12, 2014

Spirulina

La potenza di un’alga ricca di nutrienti, priva di iodio e a forma spiralica

La spirulina è una piccola alga con una grande ricchezza nutrizionale, contiene infatti molti principi attivi: proteine di origine vegetale di cui otto essenziali e nove non essenziali in giusta proporzione (ricordiamo che gli aminoaìcidi essenziali non possono essere fabbricati dal corpo umano, ma devono essere introdotti con la dieta), tutte le vitamine del gruppo B ed in particolare discrete quantità di vitamina B12, inoltre è ricca di vitamina E e di betacarotenoidi, precursori della vitamina A. Tra i minerali contiene ferro, magnesio, potassio, zinco e tracce di selenio, cromo e boro.
La particolarità della spirulina è che pur essendo un’alga di acqua salata contiene pochissimo sodio e non contiene iodio, inoltre è ricca di acido gammalinoleico (omega 6 in netta prevalenza sugli omega 3) che aiuta nella regolazione della pressione del sanguigna, impedisce la formazione di placche ateromatose regolarizzando i livelli di colesterolo nel sangue e partecipa alla formazione delle guaine mieliniche che rivestono i nervi, migliorando anche la funzionalità del sistema immunitario; inoltre questa sostanza è utile per ridurre la sintomatologia della sindrome premestruale.
L’accoppiamento di carotenoidi (vit A)+acido ascorbico (Vit C)+tocaferolo (Vit E) + vari pigmenti tra cui la clorofilla fa di questa alga un potente anti-ossidante. La clorofilla purifica il sangue liberando tossine e stimolando la funzione epatica; inoltre la sua sinergia con la vitamina B12, l’acido folico ed il ferro stimola la produzione dei globuli rossi.
Essendo un’alga molto nutriente può essere considerata un equilibrante di molte diete sia dal punto di vista metabolico e di disintossicazione tossinica sia per il senso di sazietà fornita dai suoi componenti che passando rapidamente in circolo mantengono stabile la glicemia. Per questa ragione andrebbe assunta nell’ora precedente al pasto.
Possiamo affermare che è utile in molte fasi della vita, sia per contrastare lo stress e l’intossicazione tabagica, sia nelle convalescenze, nelle depressioni, nella gravidanza, durante l’allattamento, per contrastare l’invecchiamento e per migliorare la concentrazione di adulti e adolescenti.
L’utilizzo della spirulina risale all’età precolombiana ed è stata ampiamente utilizzata dagli Atzechi. Si sa per certo che era utilizzata anche dai romani per l’alimentazione delle popolazioni delle colonie africane.
È fondamentale la purezza dell’alga, la migliore proviene dalle Hawai. Per la sua crescita è necessaria la radiazione solare tropicale ed una temperatura di circa 35°.
Importante è anche la conservazione che deve avvenire in recipienti di vetro opachi e di color violetto per impedirne la degradazione e per conservare l’energia biofotonica . Assorbita dall’alga attraverso le radiazioni solari. La sua forma spiralica la rende simbolicamente affine a tutte le strutture vitali umane ed animali che riproducono appunto l’onda di forma della spirale.
Tenendo presente che non contiene iodio può essere utilizzata nell’ipertiroidismo.
Si trova sia in polvere che in compresse che a secondo della concentrazione dei principi attivi dell’alga possono essere assunte da sei a 20 al giorno.