Un buon sonno con una buona dieta – Seconda parte

Posted by on Marzo 17, 2014

Un buon sonno con una buona dieta – Seconda parte

Per la salute è molto importante prendere integratori alimentari a base di alcuni aminoacidi o ioni
magnesio. Esso calma il sistema nervoso e combatte l’infiammazione, i cui livelli elevati causano diminuzione del sonno. Molti studi hanno dimostrato che le persone che assumono un integratore a base di magnesio migliorano la qualità del sonno e che hanno i markers di stress infiammatorio diminuiti.
I ricercatori sottolineano che attualmente la popolazione non sta consumando abbastanza magnesio nella propria dieta.
Il magnesio riduce l’attività nervosa simpatica, riducendo lo stress e permettendo a tutti di rilassarsi. E’ presente in molti alimenti: le verdure a foglia verde scura, le noci e i semi, il pesce, i legumi, la cioccolato e il riso.
E’ necessario evitare l’assunzione di magnesio associato a carbonato, ossido o gluconato perché sono forme economiche e scarsamente assorbili. E’ meglio optare per una forma che può essere facilmente utilizzato dall’organismo: il citrato di magnesio, il glicinato, il taurato, l’aspartato, il malato, il succinato o il fumarato.
Le segnalazioni aneddotiche suggeriscono una crema topica al magnesio o dell’ olio come forma migliore per indurre un sonno ristoratore. Si consiglia di strofinare sulla parte posteriore delle ginocchia mezz’ora prima di coricarsi.

La ricerca mostra che la L-teanina può ridurre lo stress mentale e fisico, migliorare la conoscenza e aiutare il sonno. Si tratta di un aminoacido che si trova nella pianta del tè Camellia sinensis e in una forma esotica di funghi. E’ stato trovato in studi effettuati su animali che l’L-teanina contribuisce a invertire i disturbi del sonno indotti dalla caffeina. Chiunque può beneficiare dell’assunzione di L-teanina, ma le persone che non riescono a dormire e che non possono rinunciare alla caffeina la troveranno più utile.
L’ L-teanina agisce contrastando gli effetti della caffeina, aumentando i livelli di GABA e della serotonina nel cervello.
Gli integratori con L-teanina puri sono disponibili, poichè sono formulate per indurre il sonno se associati con il magnesio. Molti rapporti da insonni stressati suggeriscono i grandi risultati con il binomio magnesio e L-teanina.

Anche l’ aminoacido taurina aiuta a migliorare il sonno. Si tratta di una sostanza nutritiva superiore se c’è sofferenza da ansia e pensieri che tengono svegli. La ricerca suggerisce che la taurina può migliorare il sonno, e in studi su animali diminuisce l’attività fisica, indicando un effetto calmante sul corpo.

La taurina è disponibile soltanto dai frutti di mare, dalla carne rossa e dalle uova, ma se si mangiano questi alimenti ad ogni pasto, probabilmente non sarà mai abbastanza taurina. La taurina si esaurisce facilmente con lo stress o l’esercizio fisico intenso, così gli atleti e gli allievi ne hanno bisogno di dosi supplementari; anche i vegetariani sono ad alto rischio di carenza di taurina.

L’apporto nutrizionale di questi supplementi può aiutare a indurre il sonno e migliorarne la qualità.